I REQUISITI DI ASSEGNAZIONE

I requisiti per partecipare al bando di concorso e conseguire l'assegnazione di un alloggio e.r.p. (edilizia residenziale pubblica), sono prescritti all'art. 2 della Legge Regionale 2 aprile 1996, n.10, di cui al testo aggiornato visibile all'indirizzo www.ater.vr.it, si possono così riassumere:

  1. Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore a determinati limiti
  2. Cittadinanza (Cittadini Italiani, Unione Europea, Extra UE)
  3. Residenza anagrafica o attività lavorativa nel Comune interessato dal bando
  4. Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altri alloggi e.r.p.
  5. Assenza di precedenti assegnazioni in proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su altri alloggi e.r.p.
  6. Non aver ceduto l'alloggio e.r.p.
  7. Non occupare senza titolo un alloggio e.r.p.

1. Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore a determinati limiti
Il limite di reddito convenzionale, del nucleo familiare, cui fare riferimento per accedere agli alloggi di edilizia residenziale pubblica attualmente di 24.793,00.

Il reddito convenzionale del nucleo familiare dato:
dal reddito imponibile al netto degli oneri deducibili di tutti i componenti del nucleo familiare diminuito di Euro 516,46, per ogni figlio a carico; qualora il nucleo familiare abbia un numero di componenti superiore a 2, il reddito complessivo annuo del nucleo familiare ridotto di ulteriori Euro 516,46 per ogni componente oltre 2, sino ad un massimo di Euro 3098,76.
Inoltre, se alla formazione del reddito concorrono redditi da lavoro dipendente, questi, dopo la detrazione dell'aliquota per ogni figlio che risulti a carico, sono calcolati nella misura del 60%.
Pertanto, nel solo caso di reddito da lavoro dipendente, il limite di reddito per l'assegnazione 2014 di un alloggio, al lordo della riduzione, ove spettante per i figli a carico, ammonta a 41.321,67 che corrisponde a 24.793,00 convenzionali.

Il requisito relativo al reddito deve permanere alla data di assegnazione con riferimento al limite vigente in tale momento. Esempio calcolo Reddito convenzionale derivante reddito di lavoro dipendente di un nucleo familiare composto di numero 4 persone di cui 2 minori a carico.

Reddito nucleo familiare 38.920,00 -
516,46 + 516,46 per i due figli a carico -
516,46 + 516,46 per i due componenti oltre i due =
36.854,16 - Detrazione del 40% per reddito da lavoro dipendente
Reddito convenzionale nucleo familiare pari a 22.112,49.

Per il bando di concorso relativo all'assegnazione di alloggi e.r.p. del comune di verona, consultare il sito www.agec.it.
Per i bandi di concorso relativi ad alloggi di altri comuni rivolgersi agli uffici comunali territorialmente competenti.


2. Possesso della cittadinanza italiana, di uno stato membro dell'Unione Europea, extra Unione Europea
Cittadinanza italiana o di Stato aderente all'Unione europea. I cittadini di paesi extra europei possono concorrere all'assegnazione di alloggi pubblici soltanto se titolari di carta di soggiorno o regolarmente soggiornanti ed in possesso di permesso di soggiorno con durata almeno biennale, a condizione che esercitino una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo.


3. Residenza anagrafica o attività lavorativa svolta nel Comune cui si riferisce il bando di concorso
Possono concorrere all'assegnazione di alloggi pubblici tutti coloro che hanno la residenza o l'attività lavorativa nel comune cui si riferisce il bando di concorso.

Si fa eccezione:
- per i lavoratori destinati a prestare servizio in nuovi insediamenti industriali compresi nel territorio comunale cui si riferisce il bando di concorso;
- per i lavoratori emigrati all'estero, per i quali, però è ammessa la partecipazione al bando di concorso per un unico ambito territoriale, da indicare in un apposita dichiarazione da consegnare ad un rappresentante consolare;
- per gli appartenenti alle forze dell'ordine che risiedano e prestino servizio nella provincia del comune cui si riferisce il bando, ovvero risiedano nella provincia del comune cui su riferisce il bando, ma prestino servizio in altra provincia della Regione del Veneto e la distanza tra la sede di servizio ed il comune cui si riferisce il bando non superi, in quest'ultima ipotesi, i novanta chilometri.


4. Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altri alloggi e.r.p.
Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su altri alloggi o parti di essi ubicati in qualsiasi Comune italiano, per i quali il 6% del valore catastale complessivo sia superiore al 50% di una pensione minima INPS annua.


5. Assenza di precedenti assegnazioni in proprietà immediata o futura
E' fatto salvo, però, il caso in cui l'alloggio assegnato o comprato con finanziamenti agevolati sia inutilizzabile o sia stato distrutto, senza dar luogo al risarcimento del danno.


6. Non avere ceduto l'alloggio di e.r.p., eventualmente assegnato in precedenza


7. Non occupare senza titolo un alloggio di e.r.p.



Definizione di Nucleo Familiare
Nel quadro dei requisiti è utile definire il concetto di nucleo familiare.
Per nucleo familiare si intende "la famiglia costituita dai coniugi ovvero da un genitore e dai figli legittimi, naturali, riconosciuti e adottivi e dagli affiliati con loro conviventi. Fanno altresì parte del nucleo familiare il convivente more uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali fino al terzo grado, purchè la stabile convivenza con il concorrente abbia avuto inizio almeno due anni prima della data di pubblicazione del bando di concorso e sia dimostrata nelle forme di legge".
Possono essere considerate persone conviventi anche coloro che non sono legati da vincoli di parentela o affinità, qualora la convivenza istituita abbia carattere di stabilità e sia finalizzata alla assistenza di persone presenti nel nucleo familiare stesso, che siano di età superiore ai 60 anni e non autosufficienti, o portatrici di handicap, riconosciute tali con certificazione da parte degli organi competenti. Tale ulteriore forma di convivenza deve, ai fini dell'inclusione economica e normativa nel nucleo familiare, essere stata instaurata da almeno due anni precedenti alla data di pubblicazione del bando di concorso e risultare da certificazione anagrafica.
Per i cittadini di un paese non appartenente all'Unione europea, sono considerati componenti del nucleo familiare i familiari per i quali è stato richiesto il ricongiungimento in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente.

I requisiti di assegnazione
Modalità di assegnazione
Caratteristiche degli alloggi
Casi di nullità dell'assegnazione